Aaron Yoo di The Tomorrow People: dietro l’umorismo di Russell si nasconde un segreto oscuro

Aaron-Yoo.jpg

Nel tenebroso mondo in cui una misteriosa organizzazione sta dando la caccia a ragazzi dotati di super poteri per poi ucciderli, Russell ha sempre portato una ventata di ottimismo fra i Tomorrow People. Ma vedremo un nuovo lato del divertente seduttore burlone dei Tomorrow People nel momento in cui Russell verrà a conoscenza della morte di suo padre nell’episodio di Mercoledì (ore 21.00 su CW). Questo gli farà tornare in mente dei ricordi del passato che aveva seppellito ormai da anni. 

“Come per molti attori comici, o persone simpatiche in generale, l’ironia è un meccanismo di difesa, che aiuta a non pensare alle proprie sofferenze” dice Yoo a TVGuide.com. Russell ha un segreto che lo ossessiona da anni e cioè quello di aver scelto di essere un gaudente, perché se fosse andato dalla parte oscura e sbagliata si sarebbe ricordato delle conseguenze della sua scelta. E’ come quando commetti un grave errore e decidi di tornare indietro, in quel mondo da cui eri scappato. A Russell è successa una cosa del genere in passato e scoprirete cosa.”

Contemporaneamente alla scoperta della scomparsa del padre di Russell apprenderemo nuove cose sui Tomorrow People, come per esempio il fatto che una volta deciso di lasciarli non si può più tornare indietro. Ne abbiamo avuto la prova la scorsa settimana quando Cara (Peyton List) ha somministrato una dose della cura messa a punto dagli Ultra al traditore dei Tomorrow People, cacciandolo definitivamente dal gruppo. “Hanno le loro regole, e una di queste è che se vai via non potrai tornare mai più. Ed è proprio con questa regola che Russell si trova a dover fare i conti quando scopre che il padre è morto.” Dice Yoo. “Se decidi di non voler più far parte dei Tomorrow People sai dov’è la stazione metropolitana. Noi non siamo Ultra. Cosa dovremmo fare? Non potremmo uccidere neanche se volessimo. C’è un vero e proprio legame di sangue fra tutti quelli della stazione metropolitana.” 

Ma l’arrivo di Stephen (Robbie Amell) nei Tomorrow People ha sollevato numerose questioni all’interno del gruppo dato che John non era mai stato sfidato come leader. John è stato molto abile nel porsi al di sopra di tutti grazie al suo carisma e imponendo la sua presenza” dice Yoo. “Fa sì che ti amino, ma che abbiano anche paura di te. Poi è arrivato Stephen e ha iniziato a fare domande. State vedendo l’effetto anarchico che ha avuto sul gruppo e che sta portando le persone ad avere idee diverse. Eravamo felici di vivere quella miserabile vita finché qualcuno non ci ha mostrato che c’è un mondo migliore là fuori, da qualche parte. Questo è uno dei temi principali dell’intera serie.”

Ciò che probabilmente non aiuta è il fatto che gli altri Tomorrow People scopriranno che John può uccidere, segreto che Cara ha saputo per prima nell’episodio della scorsa settimana. “La questione del poter uccidere o meno ci porta a chiederci se la nostra è una mutazione benefica o limitante” dice Yoo. “Attraverso gli episodi ho imparato che è questo l’elemento che ci caratterizza, non il teletrasporto o la telepatia. Ci teniamo ben stretta l’idea di non poter uccidere, per questo c’è qualcosa di sconcertante nel venire a sapere che qualcuno ha violato la cosa più preziosa e bella che puoi trovare in te stesso.”

di Natalie Abrams per tvguide.com

© Traduzione a cura di Rosangela Amato del nostro Staff, è vietata la riproduzione anche solo parziale di questo Articolo/Traduzione senza i crediti al sito.

Aaron Yoo di The Tomorrow People: dietro l’umorismo di Russell si nasconde un segreto oscuroultima modifica: 2013-11-13T22:31:33+00:00da mark93kent
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento